Il dottore risponde specialista urologia

A A A


domande urologia, dottore urologo online, chirurgo specialista urologia prostata e reni

Il Dottore risponde

I pazienti con problematiche cardiologiche e/o che assumono farmaci anticoagluanti possono essere operati di TULEP?
Assolutamente si, i pazienti con cardiopatie importanti e che assumono farmaci anticoagulanti sono i pazienti che da linee guida europee devono essere operati con l’utilizzo del laser. La TULEP infatti riduce al minimo il sanguinamento intra e post operatorio e permette di NON sospendere i farmaci antiaggreganti che assumono comunemente i pazienti cardiopatici che sono portatori di stent coronarici non medicati.
Quali raccomandazioni deve avere il paziente sottoposto a TULEP nel post intervento?
Nessuna raccomandazione particolare. Il paziente può riprendere le proprie attività  il prima possibile.
Qual è il decorso post operatorio del paziente sottoposto a disostruzione prostatica con Laser Tulio ( TULEP)?
Il paziente ( già valutato dall’anestesista nei giorni precedenti) viene ricoverato il giorno stesso dell’intervento.
Dopo l’intervento viene applicato un catetere vescicale che viene rimosso la mattina del giorno dopo.
Il paziente quindi viene dimesso alcune ore dopo la rimozione del catetere una volta accertato che urini senza problemi.
Quali sono le indicazioni del Lasera al Tullio?
Tutti i pazienti portatori di ipertrofia prostatica sintomatica o complicata. Non ci sono limiti di volume.
endometriosi ureterale

Domanda:   Mi è stata diagnosticata una endometriosi ureterale con severa stenosi dell'uretere, il ginecologo mi ha consigliato vivamente l'intervento laparoscopico, ma l'urologo che mi sta seguendo mi ha proposto l'intervento aperto. Purtroppo il rene è in sofferenza e l'intervento dovrebbe essere eseguito il più presto possibile. Chiedo informazioni sui due tipi di intervento.

Risposta: l'intervento consiste nella asportazione del tessuto endometriosico intorno all'uretere e eventualmente in altre sedi se presente. Si seziona quindi il tratto di uretere malato e lo si asporta. L'uretere sano viene quindi reimpiantato nella vescica  con tecnica anti reflusso. i passaggi sono i medesimi sia in chirurgia aperta che in laparoscopia. La laparoscopia ha il vantaggio di evitare tagli chirurgici e di avere immagini magnificate per asportare in modo più preciso i focolai di endometriosi. La degenza ed il recupero funzionale sono a vantaggio della laparoscopia.
Rrr 
sorveglianza attiva tumore prostata
Buon giorno dottore,oltre due anni fa all'età di  72 anni ho fatto una biopsia prostatica in quanto il valore di psa era gradualmente aumentato intorno ai 5.4 ng/ml.
La diagno si evidenziò un tumore la cui relativa gravità  T1 indusse il mio urologo a seguirmi in vigilanza con controlli trimestrali del psa,mai aumentati in maniera significativa dall'originario sempre sotto i 6 e esplorazioni  anali semestrali negative.
A Suo parere tale linea presente che nulla sembra mutato è coretta o dovrei approfondire.Grazie della Sua cortese risposta

Risposta:   la sorveglianza attiva nel suo caso è un'opzione valida anche se il protocollo corretto prevede una re biopsia annuale per verificare che il gleason score della malattia non si modifichi. Nel caso in cui PSA , esplorazione rettale e biopsia non si modifichino nel tempo il paziente può rimanere tranquillo.

 
endometriosi vescicale
Domanda Sono una ragazza di 25 anni che da alcuni medi avverte bruciore ad urinare e vede sangue nelle urine durante il ciclo mestruale. [........]
L'intervento in laparoscopia per tumore alla prostata è più lungo dell'intervento classico di chirurgia?
Sono un paziente di 65 anni a cui è stato riscontrato un tumore prostatico. L’urologo che mi segue mi ha detto che non esegue l’intervento in laparoscopia e me lo ha sconsigliato perché più lungo. E’ vero? [...]
E' preferibile fare l'intervento di chirurgia tradizionale per l'asportazione del rene ad un'età avanzata?
Sono un paziente di 76 anni a cui è stato trovato per caso durante una ecografia una massa al rene di 7 cm confermata alla TC. Mi hanno detto che devo essere operato di asportazione del rene, ma che alla mia età è meglio fare l’intervento col taglio. [...]
L'asportazione completa del rene è più sicura rispetto alla asportazione del solo tumore?
Sono una donna di 55 anni a cui è stato diagnosticato un tumore di 4 cm a carico del rene destro. [...]
Che probabilità ho operandomi di conservare la potenza sessuale?
Sono un paziente di 59 anni a cui è stato recentemente riscontrato un tumore prostatico.
Alla biopsia è emerso un Adenocarcinoma Gleason 3+3 alla base prostatica del lato destro. Alla biopsia è emerso un Adenocarcinoma Gleason 3+3 alla base prostatica  del lato destro.  [...]





Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]