Patologie prostata, Tumore prostata, Epidemiologia

A A A


Tumore prostata, Epidemiologia, incidenza tumore prostatico, tumore prostata età, gruppi etnici, velocità di crescita tumore prostata, incidenza tumore prostata Italia

Patologie prostata
Tumore prostata
Epidemiologia

Il tumore prostatico è la seconda causa di morte nel maschio nei paesi occidentali.

Secondo i dati della ‘International Agency for Research on Cancer’s Globocan’ nel 2000 sono stati registrati 536.276 nuovi casi di tumore prostatico nel mondo.
Malgrado l’incidenza globale bassa, il cancro prostatico mostra una grande variabilità nella distribuzione nei vari paesi, essendo molto alta nei paesi industrializzati.
Sia in Europa che negli Stati Uniti il cancro della prostata rappresenta il tumore più frequentemente diagnosticato negli uomini (tra il 20 e il 29%). Negli Stati Uniti l’incidenza aggiustata per età risulta essere pari a 170 nuovi casi ogni 100.000 abitanti ogni anno.
incidenza tumore prostatico
L’incidenza del cancro prostatico aumenta con l’età. Il picco di maggior incidenza è osservato nell’età compresa tra i 65 e i 74 anni.
L’incidenza del cancro prostatico varia anche tra i vari gruppi etnici, essendo maggiormente colpiti i soggetti afro-americani.
La mortalità dovuta al cancro prostatico è in diminuzione, grazie anche alla prevenzione e alla terapia aggressiva, ed è stata calcolata pari a 28,5 casi per 100.000 abitanti ogni anno (la mortalità raggiunge però i 64 casi per 100.000 abitanti afro-americani ogni anno).
D’altra parte il tumore della prostata, proprio perchè in molti casi ha una velocità di crescita bassa, non determina anche un aumento analogo della mortalità. Questo vuol dire che molti uomini che hanno un tumore alla prostata moriranno con questo tumore ma non a causa del tumore.
tumore prostata età, gruppi etnici, velocità di crescita tumore prostata
In Italia si registrano circa 11.000 nuovi casi ogni anno e tra questi i decessi sono pari a circa 6.300 (circa il 7% delle morti per tumore negli uomini).  Attualmente ogni italiano con più di 65 anni ha circa il 3% di probabilità teorica di morire per questa malattia. Bisogna evidenziare come la malattia aumenti in maniera esponenziale con l'aumentare dell'età della popolazione: nel 70% dei reperti autoptici in uomini con più di 90 anni si riscontra almeno un microfocolaio tumorale. incidenza tumore prostata Italia

Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]