Patologie surrenali, Patologie benigne, Vantaggi della laparoscopia

A A A


Patologie benigne, Vantaggi della laparoscopia, mini-laparoscopia

Patologie surrenali
Patologie benigne
Vantaggi della laparoscopia

I vantaggi dell’approccio mini-invasivo sono comuni a tutta la chirurgia laparoscopica e sono rappresentati da:

1. Ridotto dolore nel post-operatorio.
2. Mobilizzazione precoce (solitamente in prima giornata).
3. Alimentazione precoce (solitamente in prima giornata).
4. Degenza post-operatoria ridotta (3-4 giorni di ospedalizzazione).
5. Minori perdite ematiche.
6. Minor incidenza di laparoceli (ernie post-incisionali).

Nel caso di lesioni di volume non superiore ai 5-6  cm il dott. Parma utilizza 2 trocar (sui 4 complessivi) da 3 mm per ridurre ulteriormente la morbidità e migliorare ulteriormente il risultato estetico dal momento che la maggior parte delle lesioni surrenaliche si sviluppano in donne di età giovane. Si parla in tal caso di mini-laparoscopia.

Attualmente il dott. Parma riserva  l'approccio mini-invasivo a tutte le lesioni del surrene, anche voluminose, con alcune eccezioni.
mini-laparoscopia
Le controindicazioni assolute al trattamento mini-invasivo sono:
  • Lesione maligna con estensione ai tessuti e/o organi circostanti (solo l’approccio tradizionale in questo caso può garantire una adeguata resezione con intento radicale).
  • Patologie che controindicano l’utilizzo dell’approccio laparoscopico (disordini emocoauglativi maggiori, insufficienza cardiaca di grado severo, coronaropatie acute recenti non stabilizzate, insufficienza respiratoria di grado severo-grave).


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]